CORSO ASPIRANTI AUTISTI

Nel mese di aprile verrà organizzato il corso per aspiranti autisti, valido anche come retraining per tutti gli autisti che non hanno potuto partecipare al corso ANPAS.

Il percorso prevede due lezioni di gruppo, con l’ausilio di slide informative e una dispensa, un esame teorico finale. Superato l’esame teorico, verranno svolte prove pratiche di guida della durata di 1 ora, prese in accordo con istruttore e ufficio turni per un numero complessivo di almeno 5 ore (su mezzi fuori servizio). Quando l’istruttore ritiene l’aspirante autista pronto, gli verrà fatto sostenere l’esame di guida (che può essere ripetuto) con un’altro istruttore. Una volta superato l’esame di pratica, l’aspirante autista potrà iniziare a svolgere servizio in ambulanza come “autista in affiancamento” e potrà guidare l’ambulanza in servizio senza paziente a bordo affiancato da istruttori e/o tutor abilitati. Quando almeno due istruttori/tutor riterranno l’aspirante autista pronto, potrà iniziare a guidare con il paziente a bordo, sempre affiancato da istruttori e/o tutor abilitati. Quando almeno due istruttori/tutor riterranno l’aspirante autista pronto, verra riconosciuta la qualifica di “Autista Soccorritore”.

Per coloro che invece frequenteranno il corso come retraining, è necessaria la partecipazione alle lezioni teoriche senza necessità di sostenere l’esame teorico o il tirocinio pratico.

Le date previste sono:
12 e 14 aprile ore 20,30 1° corso
19 e 22 aprile ore 20,30 2° corso

Requisiti:
Possono effettuare il corso di guida per raggiungere l’abilitazione di “Autista Soccorritore” tutti i volontari in possesso di patente di guida di categoria “B” da almeno 3 anni, che hanno raggiunto i 21 anni di età e hanno svolto almeno 50 servizi da “Soccorritore”.

Per informazioni:
Massimo Gambi 339-4446364
Eugenio Bellomo 333-2341767

Per le iscrizioni:
Ufficio turni Scalas Elisa 0544-400888

volantino_corso_autisti

Nuovo corso gratuito per aspiranti volontari del soccorso

Lunedì 1 febbraio 2016 alle ore 20.30, presso la sede della Pubblica Assistenza di Ravenna in via Meucci 25, inizierà il nuovo corso gratuito teorico-pratico per aspiranti volontari del soccorso aperto a tutti i cittadini di entrambi i sessi che abbiano compiuto almeno 16 anni. Durante il corso, articolato in 24 serate di due ore ciascuna (tre a settimana), saranno trattati argomenti sanitari di primo soccorso, traumatologia, anatomia e fisiologia, conoscenza delle attrezzature e dei presidi presenti sulle ambulanze, prove pratiche e simulazioni di soccorso.
I volontari del soccorso verranno impiegati in attività di trasporto infermi, trasporti nel sociale, protezione civile, primo soccorso ed educazione sanitaria: fare volontariato nel campo sanitario è un “passatempo” che fa vivere emozioni difficilmente descrivibili. Chi eventualmente non si sentisse “pronto” per il servizio in ambulanza potrà comunque proseguire l’attività come autista nei mezzi utilizzati per il trasporto dei disabili e dei dializzati, come operatore di centrale o comunque svolgendo altre attività all’interno dell’Associazione. Il tempo libero di tutti può essere prezioso per chi è in stato di necessità, se hai un po’ di tempo libero non sprecarlo: anche tu puoi dare una mano ed è un’opportunità unica per sviluppare capacità di gestione di primo intervento sanitario coniugata con la possibilità di svolgere un’attività di volontariato.
Dopo aver superato l’esame finale sugli argomenti trattati, i corsisti potranno terminare il periodo di addestramento in ambulanza e successivamente frequentare il corso di BLSD e PBLSD (rianimazione cardiopolmonare con utilizzo del defibrillatore e disostruzione delle vie aree adulto, pediatrico e lattante) certificato American Heart Association di cui la Pubblica Assistenza di Ravenna è centro di riferimento.
Il percorso articolato e strutturato (in linea con le direttive regionali) è ritenuto necessario per la formazione dei volontari dell’Associazione portata avanti con periodici corsi di reclutamento, aggiornamento e specializzazione, che hanno l’obiettivo di garantire alla città una risposta di assistenza sanitaria e sociale adeguata, efficace e tempestiva. Quello in ambito sanitario è un tipo di volontariato che richiede una buona professionalità e un buon impegno, sforzo ripagato completamente poi dal piacere di poter essere nell’occasione la persona giusta al momento giusto.
Per iscrizioni e informazioni:

  • sede di Cervia (Via Ospedale 17, a fianco sezione AVIS) di persona o telefonicamente allo 0544 974511 (martedì e giovedì dalle ore 9.00 alle ore 12.00)
  • sede di Ravenna (via Meucci 25) di persona o telefonicamente allo 0544 400888 (dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 18.00 – il sabato dalle ore 8.00 alle ore 12.00)
  • inviare una e-mail all’indirizzo di posta elettronica info@pubblicaassistenza.ra.it
  • Compilando il form di contatto

Scrivi alla Pubblica Assistenza

    Recapiti

  • Richiesta

 

Verifica

Ringraziamento

La Pubblica Assistenza di Ravenna vuole ringraziare il volontario Romano Torricelli per aver donato tre nuovi aspiratori che verranno al più presto messi in servizio sulle ambulanze dell’Associazione.
Gli aspiratori vengono utilizzati principalmente dagli equipaggi delle ambulanze per rimuovere liquidi presenti nelle vie aeree superiori che rendono difficoltosa se non impossibile la respirazione del paziente: sono infatti una delle prime cose da usare durante le manovre di BLSD per permettere all’ossigeno di raggiungere i polmoni.
A Romano va il ringraziamento di cuore da parte di tutti i volontari per un gesto così nobile.

Incontro pubblico “Defibrillatore… cosa fare?” rivolto agli operatori delle società sportive

Sì è svolto sabato 21 novembre 2015 a Lido degli Scacchi un incontro pubblico gratuito rivolto agli operatori delle società sportive “Defibrillatore… cosa fare?”.

Sono stati affrontate nel dettaglio da professionisti del settore le norme ed evidenziati gli obblighi e le prassi inerenti alla cardioprotezione che le associazioni sono tenute a seguire durante lo svolgimento della loro attività, in particolare su: legislazione in materia e Legge Balduzzi ; importanza del riconoscimento e dell’attivazione della catena di sopravvivenza in caso di arresto cardiaco ; azioni da mettere in campo per mettersi in regola, progetti PAD e corsi BLSD con relativa certificazione (a cura di Enrico Baldassari, Training Center AHA Pubblica Assistenza Ravenna); recepimento delle norme e loro impatto sull’ambito sportivo (a cura di Alessandro Bondi, Centro Sportivo Italiano).

Abstract dell’evento

Il ruolo determinante di un defibrillatore semiautomatico all’interno di un centro sportivo, nel caso una persona sia colpita da arresto cardiaco, è ormai riconosciuto da tutti. La normativa più recente in materia è il Decreto Balduzzi, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 20 luglio 2013, inerente nel dettaglio, la dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di altri dispositivi salvavita, nonché presenza sul posto di personale formato all’utilizzo del DAE pronto a intervenire in caso una persona sia colpita da arresto cardiaco.
Risulta poi fondamentale saper riconoscere l’attacco cardiaco, come intervenire e quali criteri da adottare nell’ottica di un primo intervento. È importante quindi istruire operatori con corsi di formazioni idonei all’immediato riconoscimento delle emergenze, ad una corrette esecuzione RCP (rianimazione cardio-polmonare) all’uso DAE ed alla gestione dell’ostruzione delle vie aeree in modo sicuro.

La Pubblica Assistenza al Concorso Completo Internazionale di Equitazione

Lo scorso weekend la Pubblica Assistenza di Ravenna è stata impegnata presso il Circolo Ippico Ravennate per l’assistenza sanitaria al Concorso Completo Internazionale di Equitazione, ultima prova europea di qualificazione ai Giochi della XXXI Olimpiade di Rio de Janeiro 2016, che ha visto sul campo 4 ambulanze e 2 auto di soccorso e il lavoro di 3 medici, 2 infermieri e 8 soccorritori della nostra Associazione.

L’intera assistenza sanitaria è stata programmata dall’Ufficio Grandi Eventi della Pubblica Assistenza, in collaborazione con il Comitato Organizzatore e all’A.A.R.I. – C.B. Lugo che ha messo a disposizione la propria centrale mobile e il proprio ponte radio per il coordinamento dei mezzi lungo il campo di gara.

La Pubblica Assistenza desidera inoltre ringraziare il CRAL per aver donato tutti gli accessori necessari per il completamento delle barelle scoop in dotazione, ovvero set completi di cinghie con moschettoni, kit fermacapo e borse di trasporto, che verranno ora impiegati sui propri mezzi di trasporto e di soccorso.

7c243f_5021c2246a5f4b1c91a433326aa5ca88

Convocazione Assemblea

È convocata per il giorno Martedì 24 Novembre 2015 alle ore 02.00 in prima convocazione

MARTEDÌ 24 NOVEMBRE 2015
alle ore 20.00 in seconda convocazione

presso la sede della Associazione – Ravenna Via Meucci n. 25 – l’Assemblea ordinaria per discutere e deliberare sul seguente ordine del giorno

  1. Nomina dell’Ufficio di Presidenza
  2. Verifica del lavoro estivo
  3. Programma di lavoro per attività futura
  4. Elezione di tre nuovi consiglieri
  5. Comunicazioni del Presidente

Al termine sarà offerto un buffet a tutti gli intervenuti.

Si ricorda che potranno votare solo i soci in regola con il pagamento della quota sociale per l’anno in corso.

Diventa volontario! – Anche tu puoi dare una mano

 DIVENTA VOLONTARIO! – ANCHE TU PUOI DARE UNA MANO è da sempre lo slogan della Pubblica Assistenza, associazione che raccoglie i volontari che vogliono aiutare i cittadini del proprio territorio.
Fondata nel 1981, la Pubblica Assistenza è un’associazione di volontariato di pronto soccorso ONLUS che opera principalmente nel servizio di soccorso e di trasporto infermi collaborando con il 118 Romagna.
La serata di presentazione delle proprie attività ai nuovi volontari avverrà presso la sede di Ravenna, via Meucci 25 il giorno VENERDÌ 23 OTTOBRE alle ore 20.30.
L’invito rivolto alla popolazione è di donare il proprio tempo libero scegliendo una delle proprie attività per la comunità, con l’ulteriore sollecitazione a proporre nuove idee per studiare assieme nuove proposte per i servizi al territorio.
Per informazioni, 0544 400888 – info@pubblicaassistenza.ra.it
Corso-Volontari-del-Soccorso.Tante-attivita.V2.70x100

Scrivi alla Pubblica Assistenza

    Recapiti

  • Richiesta

 

Verifica

La Pubblica Assistenza di Ravenna ringrazia per la donazione i francesi del “Club 3000 azzura”, la Pro-loco di Lido Adriano e i Capanni Aperti in foce Fiumi Uniti

Per il secondo anno i turisti francesi hanno contribuito alle iniziative di volontariato dell’Associazione

La nostra associazione desidera ringraziare la direzione francese del “Club 3000 Azzura”, la pro loco di Lido Adriano e in particolar modo i “Capanni Aperti” in foce ai Fiumi Uniti, che per il secondo anno hanno contribuito a realizzare giornate conviviali ospitando comitive di turisti francesi ospiti dell’Hotel Azzurra, offrendo loro una caratteristica giornata di vita romagnola nei loro “Padelloni”.

I turisti hanno potuto visitare i capanni da pesca o bilancioni aperti, lungo la passeggiata per il fiume Fiumi Uniti, per conoscerne il fascino immutato nel tempo: un’esperienza che molti di loro hanno definito indimenticabile, grazie anche alla calorosa ospitalità caratterizzata dalla cordialità e accoglienza Romagnola.

Ogni passeggiata ha generato come segno di “riconoscenza” una donazione fatta dagli ospiti francesi, che è stata a sua volta raddoppiata dal tour operator. Tale somma è stata devoluta interamente alla Pubblica Assistenza di Ravenna che utilizzerà la somma raccolta (1.104,00 euro) per acquistare nuovi presidi sanitari per le sue ambulanze.

Calendario retraining 2015-2016

Come già comunicato qui ( http://www.pubblicaassistenza.ra.it/?p=1192 ) le modalità per il retraining sono le seguenti, obbligatorie per tutti.

La nuova formula prevede una serie di lezioni da due ore e prefissate con largo anticipo. Alcune di queste lezioni combaceranno con quelle del corso base (in questo caso siete pregati di mantenere un comportamento più che esemplare senza portare la discussione su argomenti sterili, ricordandosi che assieme a noi ci sono persone che si avvicinano per la prima volta alla nostra Associazione), altre invece verranno organizzate ad hoc su temi e situazioni inerenti il nostro servizio quotidiano.

Per far sì che l’aggiornamento sia valido andranno quindi seguite almeno 5 lezioni per un totale di 10 ore: questo ovviamente non toglie la possibilità di seguire anche più lezioni (attenzione: si intendono almeno 10 ore per “anno scolastico”, quindi anche se il primo anno si seguono 16 ore di lezione, il secondo occorre seguirne almeno altre 10).

Ad ognuno sarà consegnata una scheda personale che dovrà essere fatta firmare dall’istruttore che svolge la lezione (contestualmente andrà compilato un elenco di presenze sempre firmato da istruttore e discente). Al termine della compilazioni minima della scheda personale, il volontario e/o dipendente la consegnerà all’Amministrazione e/o Ufficio Turni che provvederà a convalidare il retraining archiviando tale scheda (come attestazione di avvenuto aggiornamento) nella propria cartella personale.

NOTA BENE

Le certificazioni BLSD verranno svolte a parte su richiamo dell’Ufficio Turni o  Amministrativo.

Le seguenti lezioni sono obbligatorie tutti gli anni:

  • Trauma teoria + 1 di pratica (previa iscrizione)
  • Valutazione pz non traumatizzato e traumatizzato

La lezione del BLSD – ripasso senza certificazione – è da eseguirsi  obbligatoriamente durante l’anno successivo alla certificazione (che ha validità 2 anni).

Tutte le altre lezioni sono a discrezione dei volontari, purché seguano un totale  minimo di 10 ore di aggiornamento.

In allegato il Calendario retraining 2015-2016

Anche tu puoi dare una mano!